odeonIl bello dei vecchi Cinema erano le Locandine, sparse per la città permettevano di recarsi presso la Sala preferita per vedersi il film più gradito, come una sorta di itinerario tra le vie e le piazze per poter godere del centro storico e della fantasia del Cinema. Il bello era l’ambiente; la biglietteria, il piccolo Bar, salire al piano di sopra oppure sistemarsi al centro della Sala… trovarsi il posto.Nella zona di Novoli, Firenze nord-ovest tra le recinzioni di un cantiere enorme piano piano prende forma una Multisala… questo senza che nessuno sia intervenuto preventivamente nonostante la presenza di una legge regionale che stabilisce alcuni parametri cui doversi attenere per la realizzazione di nuove Sale, parametri nel tempo parzialmente eliminati per permettere la realizzazione di due colossi come Vis Pathè e Warner Village, uno di questi che vige ancora adesso stabilisce un rapporto tra popolazione e posti a sedere, in base a questo per poter aprire la Multisala occorrerebbe eliminare 2200 posti in Sale cinematografiche già esistenti in città: ovvero chiudere alcuni Cinema nel centro di Firenze.multisalaLa Regione si è dichiarata contraria poiché la Legge non permette l’apertura del Multisala, dal Comune di Firenze invece (che dovrebbe tutelare le Sale presenti in città) non solo si evince un nulla osta ma addirittura alcuni Assessori si dichiarano entusiasti dell’iniziativa. I Sindaci dei comuni limitrofi sono esterrefatti e c’è chi, come il Sindaco di Bagno a Ripoli, ha chiesto di poter parlare con il Sindaco di Firenze per auspicare un dietro front.

Il Comune di Firenze in questi anni non ha fatto assolutamente nulla per rilanciare il Cinema in città, anzi, ha lasciato morire diverse Sale storiche, in via Cerretani, via Nazionale, via dei Cimatori… ultima quella del Ciak in via Faenza a San Lorenzo, una strada lasciata nel più totale abbandono dall’Amministrazione che solo nelle ultime settimane ha messo mano alle ruspe per riqualificare la zona, una zona, vista la celerità dell’intervento, oramai allo sbando e che avrà una splendida strada (forse) ma priva di qualsiasi attrattiva.

Cosa dicono alcuni a Firenze in difesa della Multisala: “Oramai le Sale del centro sono irraggiungibili, meglio una maggiore offerta in periferia con ampio parcheggio” Questa frase viene spesa per difendere la Giunta fiorentina che approva la realizzazione del Colosso cinematografico… Ora, se si ha un minimo di materia grigia in testa si pensa subito alla “Cura del ferro” cui si sta sottoponendo Firenze. La stanno sventrando per realizzare la Tramvia che arriverà fino dentro al centro storico, un progetto che prevede una guerra aperta e senza quartiere a qualsiasi mezzo motorizzato… e adesso cosa si fa? Si difende la Multisala perché sarebbe facilmente raggiungibile in auto?!?

Annunci