munich.jpgIl passaggio di tutti i sistemi IT verso l’Open Source e gli standard aperti ha consentito al consiglio comunale della città di Monaco di risolvere tutti i problemi delle applicazioni software e delle loro dipendenze peculiari dal sistema operativo.

Florian Schiebl, vice-direttore dell’IT del comune, ha recentemente presentato al Consiglio i risultati della migrazione verso GNU/Linux aggiungendo che il futuro dei sistemi IT del Comune sarà rivolto verso le applicazioni web-based e indipendenti dalla piattaforma. La migrazione a Linux – ha aggiunto – è la strada migliore per garantire questa indipendenza.

La città di Monaco ha scelto LiMux, una versione personalizzata della distribuzione Debian. Tale versione offre all’utente una ambiente desktop KDE, OpenOffice, Thunderbird, Firefox e GIMP. Attualmente circa 1000 desktop stanno girando con LiMux, mentre altri 6000 stanno già adottando OpenOffice per l’ambiente ufficio, in attesa del completamento della migrazione.

Fonte: IDABC

Segnalazione by Fabio Marzocca blog

Annunci