You are currently browsing the tag archive for the ‘current.tv’ tag.

Videomarta ha fatto un salto di importanza, da molti discusso, al punto da essere cooptato da TG5 ed essere inserito nella loro piattaforma.

Aldilà delle polemiche e discussioni in rete, sul fatto che dietro VideoMarta ci sia Tommaso Tessarolo (Current.tv) e che VideoMarta sia entrata nella galassia Mediaset, andiamo ad apprezzare i consigli di chi la materia la conosce bene.

[…dal loro blog…] Il progetto A lezione di web con Videomarta sta trovando la sua strada e ci sono buoni riscontri da parte del pubblico.

Se volete fare un salto da quelle parti, oggi troverete qualche consiglio su come diventare videoblogger.
Su come utilizzare le piattaforme di videosharing per caricare i video.

Su come inserire il video caricato direttamente nel nostro blog.
Ma anche qualche spunto per realizzare il video.
Consigli sulla durata, sulla tecnica, sul montaggio.
Meglio utilizzare una webcam o una videocamera?

E naturalmente la massima attenzione alla musica utilizzata… sempre in bilico tra licenze Creative Commons e Copyright. […]

Pubblicità

Ero a Malta alcuni giorni fà, sulla spiaggia a prendermi un bel pò di buon sole … che mi sono letto tutto il bell’articolo del magazine del Corriere della Sera.

Si presentava Current.tv, la televisione dei blogger, dell’era internet. Al Gore sarebbe venuto a Milano per aprire la sede italiana della sua televisione che usa i contenuti web fatti dai blogger.

Ieri finalmente è stato dato il via a questa esperienza, e devo dire che è affascinante, sapere che ci può essere un canale televisivo che trasmette su un canale Sky, i contenuti che dalla rete tutti possiamo inviare.

Si parla di televisione e democrazia in questi giorni, ma non vorrei che si abusasse di questi termini e valori, per proporre e diffondere un progetto come filantropico, quando invece è puramente commerciale.

Beninteso, la Current.Tv manderà circa il 30% del palinsesto con materiale e contenuto proveniente dal web.Ma resterà un targeting del suo fare business.

Si aumentrà la possibilità di fare televisione per tutti, indistamente, ma non è ancora chiaro come effettivamente si garantirà la salvezza dalla censura e quali i criteri precisi per la selezione del materiale da mandare in onda.

Non voglio, ripeto, dirne male, anzi io sono favorevole, ma vorrei che si cercasse di mantere i piedi per terra.

C’era e c’è già una tv che manda in satellite i contenuti del web, questa si chiama Arcoiris.Tv.

Non vedo molte differenze se non che dietro al progetto di Al Gore c’è il marketing fatto professionalmente, ci sono risorse, e mediamaker che lavorano bene sui visual, sulla grafica, sulla piattaforma.

C’è chiaramente un nome ingombrante che stà cercando di diventare il Guru del terzo millennio.

Bè per come siamo messi ora in Italia, è davvero una buona possibilità, una buona soluzione.

Spero però vivamente che noi blogger sapremo tirar fuori davvero qualcosa dal basso, qualcosa dal niente, qualcosa di veramente condiviso, di veramente 2.0

Tj

ps: ahh questo è il mio account su Current.tv

Blog Stats

  • 98.431 hits
hit counters

hit counters

free blogger

Esprimente le vostre opinioni personali lasciando un commento al post che v'interessa...non vi preoccupate se dovete lasciare l'email ,rimane completamente anonima!

Passaparola

passaparola

a

V2-Day

"Meglio avere la propria mente occupata a comporre la soap opera della propria vita che sonnecchiare di fronte a quella di qualcun altro". Steven Johnson

orologio