You are currently browsing the tag archive for the ‘Multisala’ tag.

In un periodo in cui si aspettava finalmente una chiara pianificazione del futuro dell’area dell’Ex Panificio Militare nell’ambito del Regolamento Urbanistico in preparazione (di questo avviso anche gli ultimi colloqui avuti in Commissione Urbanistica), sconcertano gli inquietanti articoli di giornale a proposito di una intesa o -quantomeno- una trattativa tra proprietà dell’area Guidobono (Baldassini-Tognozzi) e l’Assessorato all’Urbanistica.
Preoccupa non poco il prefigurarsi un progetto pre-confezionato di cui al momento non sono noti i particolari ma che, dalle indiscrezioni riportate, pare purtroppo riproporre un copione già visto con il vecchio
progetto Archea, ritirato anni fa a furor di popolo. Anche allora si parlava della realizzazione di molte residenze e attività commerciali, edifici pubblici ceduti dalla proprietà (in realtà pagati dal Comune con  computo degli oneri di urbanizzazione) e con lo specchietto per le allodole di una evanescente piazza e di un inconsistente verde pubblico.
In ogni caso, indipendentemente dal progetto, è sconfortante che ancora una volta i giochi paiano compiersi nelle “stanze dei bottoni”, tra amministratori e proprietà, senza coinvolgimento dei residenti che, mai come in questo caso, dovrebbero essere non solo informati, ma anche partecipi delle decisioni; questo, almeno, era il dichiarato proposito degli atti formali assunti in Quartiere 5 (delibera del 12 aprile 2005), e perfino in Consiglio Comunale (Ordine del giorno del 19 febbraio 2007), per non parlare delle molte dichiarazioni e promesse di vari esponenti della maggioranza.
Per di più, stando ai giornali, si parla di procedere mediante una “variante al Piano Strutturale”, rinunciando al proclamato intento di pianificare il futuro dell’area nell’apposito strumento, e cioè il futuro Regolamento Urbanistico. Forse che la pressione del privato spinge a propendere per qualche scorciatoia, atta a saltare anche quelle poche occasioni di limitato confronto, legate al percorso istituzionale previsto (audizioni, assaggi in Commissione Urbanistica e in Consiglio Comunale)?

E perché, dopo anni di tira e molla con i cittadini, si decide di ipotecare il destino di un’area così importante e discussa proprio nell’ultimo scorcio di legislatura, con amministratori a fine mandato?

Va considerato, infine, ciò che è successo e sta succedendo in zona negli anni passati dalla prima proposta Archea: la perdita dei pochi giardini esistenti e del verde lungo il Terzolle, la cementificazione di ogni spazio residuo, la sostituzione di capannoni dismessi con palazzi residenziali, l’assedio di tutta la zona, sede di un cumulo di interventi che sarebbe insostenibile anche se fossimo in aperta campagna (multisala e centro commerciale in via Forlanini, stazione sotterranea Foster in viale Corsica, messa in sicurezza del Mugnone e tramvia in via Gordigiani,ecc…). La situazione della zona è ulteriormente, drammaticamente, peggiorata, tanto da rendere ciò che già era improponibile nel 2004 assolutamente impensabile oggi.
I cittadini lo sanno bene. Chi ci governa non può far finta di ignorarlo.

Comitato Ex Panificio Militare – Via Mariti
sito web: <http://www.coexpami.it&gt;

pubblicato da Grillonews.com

Pubblicità
odeonIl bello dei vecchi Cinema erano le Locandine, sparse per la città permettevano di recarsi presso la Sala preferita per vedersi il film più gradito, come una sorta di itinerario tra le vie e le piazze per poter godere del centro storico e della fantasia del Cinema. Il bello era l’ambiente; la biglietteria, il piccolo Bar, salire al piano di sopra oppure sistemarsi al centro della Sala… trovarsi il posto.Nella zona di Novoli, Firenze nord-ovest tra le recinzioni di un cantiere enorme piano piano prende forma una Multisala… questo senza che nessuno sia intervenuto preventivamente nonostante la presenza di una legge regionale che stabilisce alcuni parametri cui doversi attenere per la realizzazione di nuove Sale, parametri nel tempo parzialmente eliminati per permettere la realizzazione di due colossi come Vis Pathè e Warner Village, uno di questi che vige ancora adesso stabilisce un rapporto tra popolazione e posti a sedere, in base a questo per poter aprire la Multisala occorrerebbe eliminare 2200 posti in Sale cinematografiche già esistenti in città: ovvero chiudere alcuni Cinema nel centro di Firenze.multisalaLa Regione si è dichiarata contraria poiché la Legge non permette l’apertura del Multisala, dal Comune di Firenze invece (che dovrebbe tutelare le Sale presenti in città) non solo si evince un nulla osta ma addirittura alcuni Assessori si dichiarano entusiasti dell’iniziativa. I Sindaci dei comuni limitrofi sono esterrefatti e c’è chi, come il Sindaco di Bagno a Ripoli, ha chiesto di poter parlare con il Sindaco di Firenze per auspicare un dietro front.

Il Comune di Firenze in questi anni non ha fatto assolutamente nulla per rilanciare il Cinema in città, anzi, ha lasciato morire diverse Sale storiche, in via Cerretani, via Nazionale, via dei Cimatori… ultima quella del Ciak in via Faenza a San Lorenzo, una strada lasciata nel più totale abbandono dall’Amministrazione che solo nelle ultime settimane ha messo mano alle ruspe per riqualificare la zona, una zona, vista la celerità dell’intervento, oramai allo sbando e che avrà una splendida strada (forse) ma priva di qualsiasi attrattiva.

Cosa dicono alcuni a Firenze in difesa della Multisala: “Oramai le Sale del centro sono irraggiungibili, meglio una maggiore offerta in periferia con ampio parcheggio” Questa frase viene spesa per difendere la Giunta fiorentina che approva la realizzazione del Colosso cinematografico… Ora, se si ha un minimo di materia grigia in testa si pensa subito alla “Cura del ferro” cui si sta sottoponendo Firenze. La stanno sventrando per realizzare la Tramvia che arriverà fino dentro al centro storico, un progetto che prevede una guerra aperta e senza quartiere a qualsiasi mezzo motorizzato… e adesso cosa si fa? Si difende la Multisala perché sarebbe facilmente raggiungibile in auto?!?

Blog Stats

  • 98.431 hits
hit counters

hit counters

free blogger

Esprimente le vostre opinioni personali lasciando un commento al post che v'interessa...non vi preoccupate se dovete lasciare l'email ,rimane completamente anonima!

Passaparola

passaparola

a

V2-Day

"Meglio avere la propria mente occupata a comporre la soap opera della propria vita che sonnecchiare di fronte a quella di qualcun altro". Steven Johnson

orologio